Mi Presento

Un piccola presentazione di me negli anni:

_29a0015

Ho vissuto la mia infanzia nei fantastici anni 80, quando

  • si giocava nei campi di cemento fino a tardi,
  • per conoscere le news si doveva aspettare il telegiornale delle 20,
  • 10 mila lire erano una cifra mostruosa e il gelato aveva tre gusti,
  • gli appuntamenti si fissavano il giorno prima attraverso il telefono fisso, e all’appuntamento si sperava di trovare qualcuno…Di quei tempi mi porto dietro un po’ di leggerezza e di ingenuità…


Ho svolto il mio percorso scolastico negli anni 90
,
quando

  • non capivo perché un muro che cadeva faceva così rumore,
  • parlarsi senza gettoni era emozionante,
  • si sperava che lavandosi le mani si sarebbe parlato per sempre di etica,
  • bastava una pizza in compagnia per essere sereno,
  • una semplice interrogazione rendeva intrattabili…Di quei tempi mi porto dietro la voglia di protesta, un po’ sognante e visionaria


Ho fatto il mio ingresso nel mondo del lavoro negli anni 2000
, quando

  • non si parlava che di bachi che avrebbero distrutto il mondo,
  • non si vedeva l’ora di andare a vivere da solo, per ritornare poi a mangiare a casa di mamma,
  • per la prima volta ti sei potuto comprare la macchina con i tuoi soldi, e hai pensato di fidanzarti seriamente…Di quei tempi mi porto un senso di paura ma anche di speranza di cambiamento


Ora ho deciso che cosa farò da grande
,
di questi anni  è ancora troppo presto parlarne, perché come si dice “bisogna lasciare che la storia si assapori” per poter essere raccontata con giudizio, ma proprio in questi anni ho capito qual è la mia strada professionale e personale…

Di questi tempi mi porto dentro la consapevolezza di sapere cosa mi piace!

Vuoi saperne di più su di me? Ecco cosa mi piace:

  1. Sergio Leone, perché insegna a sognare
  2. Umberto Eco, perché viene voglia di imparare
  3. Franco Battiato, perché la forma non è sostanza
  4. Rene Magritte, perché vedi le cose come stanno
  5. Pericle, perché un discorso così non lo sento da circa 2600 anni
  6. Socrate, perché la morale esiste anche senza religione
  7. Robert Cialdini, perché la libertà è un pensiero immaturo
  8. Gustav Jung, perché ho conosciuto l’universale
  9. Alfredo Cattabiani, perché faccio parte di un tutto
  10. San Tommaso D’Aquino, perché la comunicazione è importante

 

Salva

Salva

Salva

Salva