Influencer marketing: Aumenta le vendite del tuo e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!
Influencer marketing: Aumenta le vendite del tuo e-Commerce
11 Marzo 2019
9 Modelli e Tipologie di Business per un e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!
9 Modelli e Tipologie di Business per un e-Commerce
25 Marzo 2019
Mostra tutti

Come Evitare le Truffe quando Acquisti su un e-Commerce

Come Evitare le Truffe quando Acquisti su un e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Vuoi Migliorare le Prestazioni del tuo e-Commerce? Chiedi L’analisi Integrata del Sito

La certezza di evitare le truffe quando compri online non puoi avercela, ma ci sono un paio di elementi che ti possono rassicurare sulla affidabilità del sito e-Commerce sul quale stai per acquistare.

Controlla la Denominazione Sociale

Se l’e-commerce dal quale compri è una Spa, o un Srl hai molte più probabilità che dietro non ci siano delle truffe, perchè vuol dire che ci potrebbe essere una azienda strutturata dietro.

Ma purtroppo può essere vero anche il contrario, poichè questi e-commerce hanno un capitale sociale, pertanto se falliscono o combinano qualche danno possono essere prelevati solo i soldi immessi all’apertura della stessa.

Detto questo, io preferisco comprare quando l’e-commerce è una srl o una spa.

Offre i Prodotti a Prezzi troppo Bassi

Fare e-Commerce costa tanto, perchè c’è bisogno di personale, di strumenti e di tanto lavoro.

Un e-commerce ha dei costi di realizzazione dei prodotti, di stoccaggio, di pubblicità…

Se trovi un sito che fa prezzi nettamente inferiori ai competitors, almeno che sia un mega-e-commerce, nasconde qualche segreto. Non paga l’iva per esempio, consegna la merce solo dopo aver raggiunto un numero di vendite…

Quindi diffidate dai siti che hanno prezzi troppo troppo bassi rispetto agli altri.

Non ha Nessuna Recensione

Non acquistare da siti che non hanno recensioni. Se altri non hanno comprato o non hanno commentato vuol dire che c’è qualcosa che non va.

Questi e-commerce assomigliano a quei siti che vendono soluzioni di trading con risultati strabilianti, dove le recensioni non esistono, o se sono inserite, sono fittizie.

Quindi la prima cosa da guardare su un e-commerce sono le recensioni. E’ meglio comprare da un sito che ha scarse valutazioni da uno che non ne ha affatto.

Registra la tua carta di credito

Non lasciare la tua carta di credito registrata su nessun e-commerce.

Tutti i siti possono essere hackerati, quindi, abitualmente non compro su siti che mi obbligano a registrare la mia carta.

E’ un sito approssimativo

I testi non sono curati, mancano le pagine istituzionali, non sono chiare le garanzie, non indica per bene le condizioni di vendita, vende pochi prodotti, o ha sezioni vuote?

Non comprare da questi e-commerce perchè essendo approssimativi nella realizzazione del sito e-commerce è probabile che possano esserlo anche nella logistica e nella cura del post service.

Ma non basta. Potrebbero anche essere poco puliti. Sono pochi i truffatori che aprono un sito e-commerce e lo caricano con migliaia di prodotti, fanno pubblicità, e fanno un buon lavoro.

Certo esistono dei casi dove dietro ci sono mani forti, ma si capisce, che c’è qualcosa dietro, se il prezzo dei prodotti è troppo basso.

Le Condizioni di Vendita sono a norma

Leggi per bene le condizioni di vendita. Dentro ci devono essere ben chiari tutti gli estremi del rapporto commerciale che si stabilisce tra te e il venditore.

Un acquisto su un e-commerce è paragonabili alla stipula di un contratto tra due entità.

Una volta che le hai lette verifica che ci sia il Rispetto delle normative che regolano il mercato e-Commerce.

(Qui puoi trovare quali sono i criteri che deve rispettare l’e-commerce nelle condizioni di vendita: Condizioni generali di vendita e-commerce: tutto quello che devi sapere)

Se hai problemi prova a risolvere direttamente la problematica contattando il venditore

La certezza che tu non prenda delle “sole” non può esserci.

Però devi sapere che ci sono delle opportunità per trovare una via pacificatoria con il venditore, prima di chiamare la polizia postale o andare per via legale. Più che di truffe parliamo di comportamenti ritenuti scorretti rispetto alle normative da parte dei venditori.

Contatta il venditore e cerca di risolvere direttamente la divergenza.

Molto spesso, lo dico da e-commerce manager, il problema va verso la risoluzione dopo essersi chiariti al telefono, o via mail.

Risolvi pacificamente il problema contattando la Piattaforma messa a disposizione da

Nel caso in cui tu riesca a trovare un accordo puoi contattare un ente pacificatore che ha messo a disposizione la comunità europea tramite una piattaforma online: Risoluzione online delle controversie

L’incremento della crescita del commercio elettronico e della ancora scarsa conoscenza delle condizioni di compravendita, sia da un alto che dall’altro, il paragone inappropriato che fa il cliente tra le condizioni particolari contratte con un marketplace rispetto ai normali e-commerce, la presenza di furbetti, porta a doversi difendere anche sul web.

Il mondo digitale è un prolungamento della vita reale, quindi gli aspetti digitali diventeranno inevitabilmente il pane quotidiano del potere giudiziario.

La comunità europea conscia dei rischi di replicare sul web un iter complesso come quello tradizionale, vuole evitare tutto ciò quindi ha aperto questa piattaforma.

Per rafforzare il mercato digitale e promuovere l’e-commerce nel mercato unico europeo, nel 2016 la Commissione europea ha attivato la piattaforma ODR per la risoluzione rapida e a costi ridotti delle controversie che possono sorgere fra consumatori e professionisti online.

Presso ogni Stato membro è istituito un punto di contatto ODR (online dispute resolution) che ha il compito di fornire informazioni sul funzionamento della piattaforma e sulle procedure applicate dagli organismi ADR, nonché di assistere il consumatore nella presentazione del reclamo attraverso la piattaforma ODR stessa.

Per l’Italia il Centro Europeo Consumatori (CEC) è stato nominato quale punto di contatto ODR. Quando il reclamo è stato inserito nella piattaforma, questa contatterà il venditore e proporrà alle parti un organismo ADR per risolvere la controversia in via stragiudiziale. Questo dovrà entro 90 giorni – prorogabili in casi eccezionali – aiutare consumatore e professionista a risolvere il problema.

Attraverso questo sistema si cerca di evitare un ingolfamento del sistema giudiziario, di evitare controversie ancora poco legiferate che richiederebbero magari tanto tempo, e di favorire il commercio.

L’ultima possibilità: la Polizia Postale

Nel caso in cui anche questa strada diventa vana, allora non resta che denunciare la truffa alla polizia postale.
Polizia Postale per l’e-Commerce

L’e-Commerce fa bene a tutti

Difendere un commercio libero e privo di rischi è un vantaggio per tutti, per i consumatori, per i negozi e-commerce ma anche per gli organi nazionali e sovranazionali.

Eh si perchè vendere online significa avere tutto alla luce del sole, per una società è difficile nascondere al fisco l’ingresso e l’uscita di materiale, inoltre vuol dire conoscere molto di più i propri cittadini, perchè si ha molto più materiale sul quale lavorare.

Le informazioni sono potere. Insomma la vendita elettronica fa bene a tutti, soprattutto a chi ha, come ragion d’essere, la regolamentazione ed il controllo.

Vuoi Migliorare le Prestazioni del tuo e-Commerce? Chiedi L’analisi Integrata del Sito