Cosa vuole il consumatore che compra su un sito e-commerce

Non so se ricordi l’imbarazzo alle domande della professoressa di storia alle superiori quando ti chiedeva: “Qual è la causa della Seconda Guerra Mondiale?”.

Mi ricordo ancora quel senso di annebbiamento e frustrazione al momento della domanda, e quel leggero senso di affondamento sulla sedia.

Lo sprofondio era reale, quasi a nascondermi dalla sua visuale, e quel senso di indecisione era dato dalla evidente impossibilità di rispondere correttamente ad una domanda dal senso così generico.

Qualunque cosa avessi detto sarebbe stata parziale. Così mi sembra che sia la risposta alla domanda in oggetto: “Cosa cerca veramente un cliente che acquista online?”.

  • Il risparmio economico,
  • La comodità di stare a casa al posto di buttarsi nel traffico cittadino,
  • La possibilità di scegliere il prodotto senza la pressione della commessa,
  • La possibilità della scelta senza confini,
  • La semplicità di aggiungere al carrello con un click,

In realtà io credo che la ragione principale sia: il tempo.

Il cliente, attraverso la vendita elettronica, acquista il proprio tempo.

Attraverso l’acquisto su un e-commerce il consumatore acquista tempo

I clienti desiderano risparmiare tempo, o gestirlo nella maniera più personale possibile. I clienti attraverso un sito e-commerce hanno la sensazione di comprare quel bene finito che è il tempo.

I clienti acquistano tempo, insieme al prodotto (ah, un terzo elemento che ricercano è “il vivere una esperienza” attraverso l’acquisto di un prodotto).

Quale bene è più prezioso del tempo? Quindi la prima domanda alla quale dobbiamo rispondere quando apriamo un e-commerce o quando lavoriamo su un progetto e-commerce già attivo è:

  • Il cliente ha la sensazione che tutto fili liscio?
  • “Al cliente sembra di risparmiare tempo, o gestirlo personalmente, acquistando sul mio sito e-commerce?“.

Come Regalare Tempo al proprio consumatore

Troppo spesso lavoriamo in maniera importante sulle campagne di advertising spinti ad avere sempre più clienti, oppure lavoriamo sugli aspetti commerciali per acquistare a prezzi migliori la nostra merce, ed ottimizziamo i processi quotidiani del sito, ma ci dimentichiamo di pensare all’esperienza che prova il cliente quando si interfaccia con il nostro portale e-commerce.

Prima di tutto ricordati di garantire una procedura di acquisto semplice e veloce. Da qui dovresti personalizzare questo consiglio in base alle tue sensazioni. Risparmiare tempo potrebbe coincidere con un caricamento più veloce delle pagine, oppure potresti lavorare sulla semplificazione del tuo catalogo (perché lavorare su 10000 mila prodotti, quando ne vendi costantemente 200?), potresti alleggerire la tua scheda prodotto da troppi dettagli…

I trucchi per ottimizzare il tuo sito e-commerce sono innumerevoli, e richiedono pazienza e tempo per essere migliorati. (L’ottimizzazione del front office – quindi del tuo sito – è uno degli 8 pilastri del perfezionamento di un sito e-commerce).

Il tempo che investi nella ottimizzazione del tuo sito e-commerce è il tempo che fai risparmiare al tuo cliente.

E parafrasando il Bianconiglio alla domanda di Alice “per quanto tempo è per sempre”, così anche il nostro cliente scocciato dal caricamento del server potrebbe abbandonare il sito dopo un “solo secondo”.

Scarica l'articolo in pdf - Davide Mare .com | The port for e-Commerce Sailors

 

 

 

Cosa cerca veramente un cliente che compra online