Marketing Online e Marketing off Line per e-Commerce

Marketing online e offline per e-commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Marketing online e offline per e-commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Quando vendiamo online parliamo spesso delle campagne di lead generation, delle attività per fidelizzare i clienti, molto spesso ci capita di ragione sul conversion rate e sui ricavi generati dall’adv ma, quasi mai, parliamo di marketing tradizionale.

Si perchè viene naturale pensare che per vendere online si debbano utilizzare tecniche pubblicitarie proprie del web, ma non è proprio così che deve andare.

Certamente un e-commerce che ha aperto da poco deve lavorare prettamente sul web per avere un ritorno dell’investimento delle spese sostenute, in quanto sappiamo benissimo che, attività come Google ads, ci aiutano a portare, dopo pochi minuti dalla loro attivazione, probabili clienti sul nostro shoponline.

Ma se abbiamo già strutturato un piano di marketing e siamo già operativi con le principali attività, sem, seo, content marketing, loyalty, eccetera, eccetera, allora dobbiamo aprire la nostra attività online verso nuove possibilità di successo.

I clienti non si trovano solo sul web, ma anche nella vita reale.

Cerca i Clienti del tuo e-Commerce anche fuori dal Web

Cerca i Clienti del tuo e-Commerce anche fuori dal Web | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Cerca i Clienti del tuo e-Commerce anche fuori dal Web | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Quante persone scelgono di fare acquisti guardando una vetrina, o sfogliando un giornale.

Diventa importante quindi cercare di essere presenti non solo sul web, ma dovunque ci siano persone. Se è vero che il processo di acquisto di ogni persona è costituito da diversi momenti, non tutti questi passaggi vengono caratterizzati da una presenza del web.

Quindi diversificare le attività pubblicitarie  del proprio e-commerce è una processo naturale per qualunque azienda strutturata e saggia.

In particolar modo ci tengo a sottolineare l’importanza di un mezzo troppo spesso sottovalutato: la Radio.

Perchè è fondamentale che tu utilizzi il mezzo radiofonico per promuovere il tuo e-Commerce

Radio e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Per far comprendere quanto questo mezzo diventi sempre più importante, in un mercato tecnologico, basta analizzare i dati.

A maggio del 2019 ci sono stati investimenti pubblicitari per 40 milioni di euro in radio, con un aumento della spesa rispetto allo stesso periodo dell’anno prima di oltre un 10%. (Pubblicità in radio: +10,7% da Maggio 2018 a Maggio 2019)

Nello stesso anno, a gennaio del 2019 l’advertising online raccoglieva poco più di 27 milioni di euro (Fatturato pubblicità online a gennaio 2019: la classifica dei dispositivi più remunerati)

Risulta chiaro che fare pubblicità in radio porti conversioni, altrimenti nessun imprenditore investirebbe senza un ritorno.

Inoltre l’advertising online sta conoscendo un consolidamento, aumentano i player ed aumentano i costi, aumenta la complessità, aumenta la necessità di diversificare. Quindi si deve diversificare.

La Distribuzione delle attività di marketing di un e-commerce Classico

distribuzione attività marketing e-commerce Casaleggio associati | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

distribuzione attività marketing e-commerce Casaleggio associati | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Come afferma lo studio annuale della Casaleggio solo il 4% degli e-commerce utilizza mezzi come Stampa, radio e Tv. Troppo poco.

La distribuzione delle attività vede tra le principali attività, la keyword advertising, i social media e la seo, con l’immarcescibile e-mail marketing, in totale cubano il 67% dei fatturati.

Sono indubbiamente attività importanti ed ineludibili, delle quali, molto spesso possiamo valutare perfettamente il roi. Nel caso della radio è più difficile sapere il successo della nostra attività ma ciò non toglie che i benefici possono superare gli interrogativi.

Il parametro della attività marketing online non può essere quello nudo e crudo delle campagne di marketing online. Quante vendite dirette mi porta? Quante persone visitano il mio sito?

Quale Strategia adottare per fare una campagna radio con un e-Commerce?

Quale Strategia adottare per fare una campagna radio con un e-Commerce? | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Quale Strategia adottare per fare una campagna radio con un e-Commerce? | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Posto che ogni canale ha le proprie kpi, nel caso della radio prima di tutto dobbiamo decidere qual è il nostro obiettivo.

Vogliamo farci conoscere o promuovere una particolare attività?

Se vogliamo fare brand awareness non ci interessa il dato di vendita di un prodotto o servizio direttamente, ci interessa diffondere il più possibile il nostro messaggio, in modo che le persone ci conoscano.

Quindi utilizzeremo la kpi della copertura del nostro spot, della definizione di un target preciso di clienti potenziali che ci interessa, dell’incremento delle visite del nostro shop con la pubblicazione del messaggio pubblicitario.

Nel caso in cui invece vogliamo promuovere un evento o la vendita di un prodotto, perchè il nostro brand è già conosciuto, allora inseriamo un codice sconto o qualsiasi cosa possa confermarci il ritorno dell’investimento.

Un’altra discriminante da considerare, è valutare la presenza di negozi tradizionali affiliati allo shop online. In quel caso possiamo geolocalizzare la nostra presenza con radio che hanno la frequenza in quel preciso territorio.

Infine, un terzo elemento da valutare è capire qual è il nostro target di riferimento e quindi scegliere la radio che più rappresenta quell’ideale di cliente che abbiamo.

Se seguiamo questi tre piccoli consiglia abbiamo fatto già un ottimo lavoro.

Ricapitoliamo, dobbiamo fare campagne pubblicitarie in radio, nel farle dobbiamo considerare:

  • Quale obiettivo abbiamo, di vendita diretta o di awareness?
  • Abbiamo negozi fisici o possediamo solo un e-commerce online?
  • Quale è il nostro target di riferimento?

Una volta che abbiamo risposto a queste tre domande dobbiamo passare alla parte operativa. Da dove si parte per fare uno spot radio?

Le Tecniche per fare un ottimo spot radio per un e-Commerce

Le Tecniche per fare un ottimo spot radio per un e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Le Tecniche per fare un ottimo spot radio per un e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Prima di tutto devi comprendere il linguaggio radio.

Quindi quando parliamo di programmazione radio, dobbiamo pensare

  • alla durata dello spot, solitamente si fanno spot da 20 o 30 secondi.
  • Al numero di passaggi giornalieri.
    Quante volte ci facciamo ascoltare. Beh non c’è una risposta univoca. Possiamo passare 15 volte come 3, dipende dalla tipologia del messaggio, se abbiamo più versioni dello stesso spot, qual è il nostro obiettivo, la durata della campagna
  • La rotazione.
    Passiamo tutti i giorni o solo nei feriali o nei festivi?

 

  • Il periodo della campagna. Facciamo 2 settimane oppure un trimestrale? Anche in questo caso le variabili sono tante.

 

  • La produzione dello spot chi la fa?
    Ci vogliono professionisti nella composizione operativa dello spot, ma anche nella ideazione. Ci deve essere un intro, un corpo centrale, una coda, quindi bisogna lavorare per bene di copy, cercando di inserire un solo messaggio preciso. Dare troppe infor non serve.

Valuta sempre la parte economica di ogni attività nel tuo piano di marketing.

Come è evidente fare uno spot radio è un lavoro sartoriale. Devi valutare tante misure prima di tagliare la stoffa per creare un abito fatto su misura per te e il tuo e-commerce.

Abbiamo visto perchè è così importante fare radio per promuovere il tuo e-commerce. La radio è un mezzo potente che colpisce tantissimi ascoltatori, inoltre sappiamo attraverso quale strategia scegliere, con quale radio lavorare e con quale obiettivo e metriche valutare l’advertising.

Infine abbiamo analizzato la parte più operativa. Come facciamo a realizzare uno spot radio per il nostro e-commerce che abbia un senso e ci porti effettivamente risultati.

Non ci rimane che valutare il costo. Lo facciamo solo adesso per ragioni logiche dell’articolo, ma in realtà insieme all’obiettivo si deve parlare anche di budget.

Perchè i soldi che puoi investire modellano in parte anche l’abito che promuoverai sulla radio, e potrebbe anche portarti a decidere di non fare nessuna campagna radio.

Ogni attività marketing deve avere un budget dedicato che ci aiuta a dare il miglior output possibile.

E’ inutile contattare radio Deejay se hai 1000 euro da investire nel canale radio, perchè non potrebbe garantirti alcun risultato, seppure sia una delle radio più ascoltate. Anzi probabilmente, se chiamerai una radio locale otterrai maggiori e più pertinenti risultati.

Ora hai tutte la carte in gioco: strategia, operatività e aspetto economico. Cosa aspetti, pensa al tuo prossimo spot