Di solito scrollo Linkedin e vedo sempre gli stessi post; leggo consigli su come ottimizzare una campagna marketing, oppure tips sull’importanza di offrire, al proprio consumatore, una buyer’s journey semplice, efficace e interattiva.

E allora i miei movimenti si fanno sempre più veloci, tentando di trovare compulsivamente, nello streaming qualcosa di nuovo, interessante, “mai detto”.

Ed ecco che mi imbatto in questo bellissimo articolo che consiglio caldamente a tutti gli e-commerce manager o ai titolari di  un sito e-commerce, di leggere con attenzione.

Solitamente non cerchiamo di ottimizzare il nostro rapporto con il cliente nel momento in cui ce lo abbiamo davanti, ma difficilmente pensiamo al momento prima, al momento in cui l’utente si forma, nel subconscio, una idea strutturata del nostro brand o del nostro marchio.

I Marketer definiscono quel momento come: Il momento zero della verità (ZMOT).

Noi, professionisti del digitale, dobbiamo lavorare anche per quel momento, per cercare di irretire il cliente nel momento in cui è meno predisposto all’acquisto, perché proprio in quel momento, paradossalmente, si farà una idea su di noi, e farsi trovare o farsi ricordare, in quel primo contatto, rimarrà impresso definitivamente nella sua mente.

Un imprinting che non si scorderà. Quindi giochiamoci per bene le nostre carte: sui forum, sui social, sui blog…

Continua a leggere l’articolo “Google introduce il “Momento Zero della verità” su Ninja Marketing

Scarica l'articolo in pdf - Davide Mare .com | The port for e-Commerce Sailors

 

 

 

Google introduce il “Momento Zero della verità”

 


Pubblica un tuo articolo su davidemare.com,

oppure puoi leggere altre notizie nella categoria News e-Commerce, oppure leggere tanti altri articoli suddivisi per macro argomenti, in particolare: