La definzione di un Budget Media per un e-Commerce | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!
La definizione di un Budget Media per un e-Commerce
12 Febbraio 2022
Mostra tutti
Il prezzo di vendita dei prodotti di un e-Commerce - La Monetizzazione

Tutti gli elementi da determinare per scegliere il prezzo di vendita di un e-commerce

La scelta del prezzo di vendita dei prodotti in un e-commerce è un aspetto da considerare con attenzione.

Non basta aggiungere il famoso markup per avere successo, anzi questa è la metodologia che non ti porta da nessuna parte, se non alla al fallimento economico del tuo e-commerce.

Per determinare il prezzo dei prodotti del tuo e-commerce devi capire:

  1. quale valore assegna il consumatore ai tuoi prodotti,
  2. quali sono i prezzi della concorrenza,
  3. valutare la domanda dei clienti
  4. e la loro appetibilità e distribuzione.

Insomma scegliere i prezzi di vendita è tutt’altro che facile. Infatti le strategie di prezzo sono un elemento al quale viene attribuito uno spazio molto importante nel business plan.

Il Piano di marketing e la monetizzazione di un e-commerce

Solitamente la sezione che si occupa della monetizzazione dell’e-commerce si trova nel marketing plan che sbadatamente, è ritenuto un documento indipendente, rispetto al business plan.

Non è così. Il marketing plan è un documento che stabilisce le strategie di indirizzo ed operative di un e-commerce, sancisce gli obiettivi che si intendono raggiungere, istituzionalizza anche il piano operativo definendo le tattiche e i canali sui quali lavorare, e accerta i rendimenti della strategia.

Troppo spesso il marketing di un e-commerce, ed in particolare il suo marketing plan, viene considerato a stregua di un elenco dei canali sui quali lavorare per promuovere lo store digitale.

Ma non è così, è un documento fondamentale di ogni business plan, perchè definisce come si promuovono i prodotti e il valore che intende avere il sito e-commerce, e in qualche modo tenta di verificare se riesce a raggiungere l’obiettivo finale di soddisfare il consumatore con il suoi operato.

Il marketing plan non è solo promozione, è molto di più. E’ come si guadagna e come si promuove il proprio marchio.

Il piano di monetizzazione quindi fa parte del marketing plan, ed una parte di esso deve essere focalizzata sulla scelta del prezzo di vendita dei prodotti su un e-commerce. Sembra una scelta banale ma non lo è.

La scelta del prezzo determina la sostenibilità economica dell’e-commerce

Uno dei motivi che spinge il consumatore ad acquistare su un e-commerce rispetto ad un altro è il prezzo. Il vantaggio economico è un fattore determinante, che spesso fa crollare il castello di carta di un e-commerce.

Perché un e-commerce ha grandi spese di investimento delle quali rientrare e ha forti costi da sostenere per la gestione e manutenzione; l’affitto, le risorse, i tools, il magazzino, i consulenti e cosi via sono solo alcune delle voci che sono un costo giornaliero da sostenere per portare avanti il tuo e-commerce.

Solitamente il primo ordine di un cliente è spesso in perdita se non in pareggio.

Acquisire clienti serve per aumentare il database, e lo scopo è quello di prendere mercato, e di nutrire i consumatori acquisiti nel tempo, sperando di fidelizzarli. Li si incomincerà a guadagnare.

Quindi scegliere il prezzo non è solo una questione di appetibilità ma anche di sostenibilità del sito e-commerce.

  • A quanto vende la concorrenza?
  • Quanto vale il prodotto secondo il tuo cliente target?
  • Quanto costa alla nostra società vendere un prodotto?

Sono domande alla quale pensare. Puoi scegliere di utilizzare un prezzo fisso standard su tutto il catalogo, oppure, meglio, settorializzare il ricarico in base alla tipologia di prodotto.

I prezzi devono essere cambiati continuamente e possibilmente automaticamente in un e-commerce

La soluzione migliore però è quella che fa grande uso di tecnologia, perchè varia il prezzo in base a dei criteri che stabiliamo in partenza.

I prezzi di vendita quindi devono essere scelti nel loro calcolo di ricarico valutando tutte le questioni prima esposte, ma devono essere variati, entro certo termini, continuamente.

Cambiare i prezzi all’interno di certo range permette di aumentare i guadagni. Si vende meglio. Non è plausibile dire di più o di meno, ma sicuramente meglio, perchè in base a delle azioni si impostano delle reazioni precise.

Puoi modificare i prezzi dei prodotti del tuo e-commerce in maniera dinamica in base a questi criteri:

  • età, spesa media, pagine visitate del customer. insomma in relazione al suo comportamento o all’aspetto demografico e psicografico.
  • il momento nella giornata o nella settimana in cui aumenta la domanda o gli ordini
  • la disponibilità del prodotto
  • in base allo stato del cliente (generico, lead, fidelizzato…)

Il prezzo di un bene va valutato incrociando i dati di valore, delle aspettative, dei costi, della concorrenza, della domanda, ed è utile dare un range variabile.

Fissare un prezzo fisso è inutile perchè identificare un prezzo giusto sul web è impossibile visto il dinamismo dell’e-commerce, e della volubilità del comportamento del consumatore.

Nella determinazione del prezzo del prodotto di un e-commerce bisogna valutare anche l’aspetto della spedizione

Ma il prezzo del bene non è l’unico componente da valutare nella sezione dedicata alla monetizzazione in un marketing plan, bisogna valutare anche quanto ci costa spedirlo, e quanto far pagare il cliente per la consegna.

I prezzi di spedizione sono uno dei calcoli più importanti da fare in un e-commerce.

Quanto ci costa spedire quel prodotto in italia?

Cosa determina il costo della spedizione di un prodotto su un e-commerce

Il prezzo di spedizione di un prodotto varia in base a:

  • il peso del prodotto
  • il volume del prodotto
  • la tipologia del prodotto
  • il numero di spedizioni mensile
  • le tue capacità commerciali
  • l’area della spedizione
  • i tempi di consegna

Il prezzo può essere volumetrico o basato sul peso reale. Poi ci sono tutte le spese accessorie. Come il carburante, la consegna al piano e tanto altro.

Una volta che hai stabilito i costi di spedizione per te, devi capire cosa fare. Quanto le fai pagare al consumatore? Le rigiri completamente al cliente, oppure te le accolli, e scarichi dalla marginalità?

E’ una scelta delicata, perchè richiede trovare un equilibrio tra uscire con un prezzo di vendita plausibile e un costo delle spedizioni percentuale allineato con il costo del prodotto.

Se vendi prodotti dal basso prezzo di vendita le spese di spedizione non possono pesare oltre un 10% per cento. Un libro che costa 30 euro deve essere spedito stando nei 3 euro.

La strategia del prezzo di spedizione valuta anche altri elementi. Oltre quelli della sostenibilità e l’appetibilità del costo del prodotto spedito a casa, si possono adottare strategie per momenti e casi diversi.

Ad esempio, puoi fare promozioni temporali o su categorie che vuoi spingere. Quindi dare le spese gratuite.

Oppure puoi darle gratuite in base alla fedeltà di un cliente, o quando il cliente risponde ad una call to action, oltre un determinato scontrino medio, o con la scelta di una modalità di pagamento o spedizione.

Come può incidere sul fatturato di un e-commerce”giocare” sulle spese di spedizione

Insomma puoi giocare con le spese di spedizione, giocare per aumentare i fatturati. Sì, perchè cambiare le spese di spedizione in base a dei criteri agisce su tre elementi che hanno un ruolo determinante per aumentare i ricavi.

Scegliere una strategia del prezzo delle spedizione integrata aiuta a:

  • vendere di più, aumentare gli ordini
  • migliorare il numero di prodotti inseriti nello stesso ordine, quindi si aumenta lo scontrino medio
  • incrementare il riordino degli acquisti.

In base all’obiettivo che vogliamo raggiungere con il nostro e-commerce adottiamo una strategia del prezzo di vendita dei prodotti e del prezzo di spedizione in maniera allineata.

Certamente bisogna valutare, come detto, anche la possibilità di guadagnare nel tempo attraverso questa strategia di prezzo. La sostenibilità di un e-commerce è fondamentale.

Il prezzo dei prodotti e delle spedizioni però è un elemento potente per aumentare le vendite, quindi consente di aumentare anche il potere di un e-commerce nei confronti del consumatore e dei partner.