L'e-Commerce e la Grande Distribuzione: L'esempio di Carrefour | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!
L’e-Commerce e la Grande Distribuzione: L’esempio di Carrefour
20 Febbraio 2019
Migliorare la Logistica per l’e-Commerce: magazzino, evasione, consegna… | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!
Migliorare la Logistica per l’e-Commerce: magazzino, evasione, consegna…
22 Febbraio 2019
Mostra tutti

Le 7 domande per capire se il tuo progetto e-commerce può funzionare

Le 7 domande per capire se il tuo progetto e-commerce può funzionare | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

I più grandi imprenditori hanno 5 peculiarità fondamentali

  1. Si danno un tempo per tutto,
    ciò gli permette di essere efficaci senza perdersi in rivoli di ridondanza. Si va dritti al punto, con pochi convenevoli. Le decisioni vengono prese con rapidità.

  2. Sono focalizzati su ogni minimo dettaglio,
    ciò vuol dire che ogni aspetto viene analizzato durante la definizione del progetto. Se lanciano un sito e-commerce stanno attenti anche al font del carattere del sito.

  3. Imparano facendo;
    nessuno nasce con la bacchetta magica, e ciò che usualmente viene promosso universalmente con un imprenditore senza macchia, è una copia patinata della realtà.

    Solo provando, attraverso piccoli tentativi ed esperimenti, la propria idea di progetto la si aggiusta affinché funzioni. Una idea viene buttata sul mercato e poi si fanno gli aggiustamenti.

  4. Sanno scegliere il team perfetto,
    hanno una sottile capacità nel scegliere le persone più adatte per quel ruolo, ma soprattutto sanno leggere nell’animo del professionista, capendo che può essere la persona giusta per fare gruppo e migliorarlo.

    Si, perchè i gruppi più forti non sono sempre quelli professionalmente più skillati, ma sono quelli che insieme riescono ad avere una visione comune.

  5. Sanno dove vogliono arrivare,
    e nonostante tutto e tutti, puntano li.

    Il vero imprenditore, quello capace, ha in testa ben chiaro il punto di approdo che vuole raggiungere, quindi tutte le decisioni giornaliere che prende, che a noi magari sembrano complesse e difficili, sono prese velocemente e con simulata semplicità, perché ha una visione di insieme.

In sostanza i grandi imprenditori e manager sono dei grandi decisori, non si perdono in spiegazioni, analisi ed elucubrazioni. Prendono decisioni continuamente senza timore, se sbagliano, piano piano, modificano il tiro.

Queste capacità necessarie per l’imprenditoria sono connaturate con la persona stessa e quindi, presenti, fin dalla tenera età, oppure devono essere alimentate con pazienza da chi ha l’intenzione a realizzare o gestire un impresa.

Facendo uno più uno, capiamo che fondamentalmente un ceo illuminato, racchiude tutte queste peculiarità in un nucleo ben preciso. Nel 5 punto.

Lu ha un obiettivo, se tu sai qual è il tuo focus tutto il resto viene dietro con te.

Quindi quando vuoi realizzare un nuovo negozio e-commerce devi prima di tutto avere ben chiaro qual è il tuo obiettivo.

Pertanto ecco le  7 domande fondamentali da porsi prima di iniziare nella produzione del progetto e-commerce.

La tua idea e-commerce è fattibile? Può essere messa in pratica?

Se la tua idea è quella di vendere “lumache” attraverso un e-commerce, devi informarti che dal punto di vista legale, logistico, operativo tu possa avviare la tua società. Sembra una banalità, ma spesso dimentichiamo di analizzare un particolare che fa la differenza.

Il tuo business e-commerce risolve un problema evidente?

Perchè ricordati sempre che quel prodotto o servizio poi deve essere comprato da qualcuno. Insomma, c’è mercato per la tua idea risolutiva, ma soprattutto qualcuno pagherebbe per la tua soluzione?

Qual è il tempo di realizzazione del tuo progetto e-commerce?

Non sto parlando solo del sito, ma del recruiting dei fornitori, della selezione del personale che ti dà una mano, della attivazione delle campagne di marketing, nella ricerca di un magazzino…

Quanto costa mensilmente il tuo progetto?

Devi pagare il mantenimento e lo sviluppo della piattaforma cms, devi pagare il dipendente che gestisce la logistica e la gestione degli ordini, hai le bollette e l’affitto del magazzino…

Come fai a fare soldi con il tuo business e-commerce?

Vendendo il tuo prodotto certamente. Ma chi è il tuo cliente ideale. Come pagano? Pagano abitualmente?

Quanti soldi puoi investire?

Ipotizziamo che veramente tu venda delle lumache destinate alle società del beauty.

Quante aziende sono presenti sul territorio italiano, ma soprattutto come si alimentano economicamente, sono dei buoni pagatori, come si approvvigionano abitualmente.

Magari sono abituati a pagare 90 giorni data fattura ed il tuo e-commerce non riesce a sostenersi.Ricorda che il cash flow è una delle Kpi più importanti da valutare per tenere sano ed attivo il tuo e-commerce.

Oppure le società di cosmesi utilizzano la bava di lumaca solo in determinati momenti dell’anno, quindi tu dovrai sostenere molti costi con poco ritorno per alcuni mesi?

Inoltre sappiamo perfettamente che i primi anni, non sono mai semplici per un sito e-commerce, sono più le uscite che le entrate. Alcuni grossi e-commerce vendono da anni in perdita, loro vogliono prendere i clienti anche a fronte di una perdita, per fidelizzarlo nel tempo. TU puoi sostenere una situazione del genere

L’acquisto sul tuo sito è ripetibile?

Ti sconsiglierei di iniziare qualsiasi attività che sia in dropshipping, e dove il tuo prodotto è venduto una tantum. A meno che tu riesca a vendere dei servizi collaterali alla cessione del bene.

Una cosa ancora, l’analisi è il fine non è la fine. Quindi deve essere rapida, sicuramente qualitativa, ma l’approccio con il mercato è fondamentale.

Ora che hai smarcato tutti questi punti non ti resta che partire. Vai, dai fuoco alle polveri.