Come Fare pubblicità per una esperienza omnicanale: e-Commerce e Attività Locali

L’e-commerce non è più un modello di business, è uno dei servizi che si offre al proprio consumatore.

Questo è un concetto fondamentale per comprendere l’evoluzione del commercio elettronico. Se, fino a qualche anno fa, era necessario aprire un sito e-commerce per rimanere appetibili sul mercato, ora invece bisogna tornare indietro.

O forse, tornare indietro per andare avanti. Nel mondo del commercio attuale si deve integrare la vendita elettronica con quella tradizionale.

Non dimentichiamoci che, oltre un 90% di persone, compra negli store tradizionali.

Quindi essere online non è la soluzione ai tuoi problemi di fatturato, e non rappresenta la risoluzione ai tuoi problemi di marginalità o concorrenza.

La presenza sul web è, e sarà, un servizio accessorio dato al consumatore per regalargli una esperienza di acquisto gradevole, veloce ed efficace.

Quindi un e-commerce nativo deve pensare ad aprire store fisici come naturale evoluzione alla propria storia.

Aprire dei negozi contestualmente alla vendita online significa offrire la famosa esperienza omnicanale, anche detta, omnichannel.

La difficoltà nell’aprire degli store fisici è grande e molteplice.

Bisogna investire capitale per scegliere una location, dei locali adeguati, integrare collaboratori skillati alla vendita, integrare sistemi informativi per registrare l’andamento delle vendite e il comportamento dei venditori.

Ma oltre alle questioni pratiche, organizzative e logistiche, c’è un aspetto che va incluso nella strategia di apertura: il local marketing

Come promuovere il tuo e-commerce e le sedi dei tuoi punti di vendita?

Io inizierei a strutturare il piano adv utilizzando 3 strumenti che possono portare traffico di qualità al negozio fisico.

Google MyBusiness per Local marketing e-commerce

Google MyBusiness è il servizio proposto da Google per strutturare una carta di identità digitale delle proprie attività con sedi territoriali. Ogni negozio richiede l’apertura di una scheda dedicata, dove si inseriscono le informazioni più importanti.

Attraverso Google MyBusiness possiamo ottenere tanti risultati positivi per il nostro negozio.

Google MyBusiness è pensato veramente per fare local marketing

  • dialogo con la clientela, con la chat o le recensioni
  • comunicazione attraverso post su eventi, promo o novità
  • attirare traffico gratuito di coloro ricercano la nostra attività o un esercizio del nostro settore
  • attirare traffico di coloro che cercano esercizi commerciali su Google Maps vicini a sè
Sedi Google My Business | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Sedi Google My Business | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

L’idea quindi è quella di realizzare una scheda per ogni store tradizionale, per attivare una identità digitale verificata e al contempo attirare nuovo e vecchio pubblico.

Quindi per fare pubblicità local per un e-commerce, bisogna partire da Google MyBusiness.

Ma ciò non è sufficiente, sappiamo che la serp, la pagina dei risultati del motore di ricerca di Google, dà spazio a tante diverse soluzioni per essere trovati e scelti dal pubblico.

Tra le quali la pubblicità sponsorizzata

Chi ha esperienza nella creazione o cura delle campagne di Google Ads, sa che, più il tempo passa, più questo strumento offre diverse soluzioni per personalizzare e rendere più efficaci gli annunci sponsorizzati.

Normalmente le campagne di un e-commerce vengono suddivise in gruppi di annunci che racchiudono parole chiave che fanno parte di prodotti vicini per similarità o settore.

C’è la possibilità di veicolare il traffico nelle aree di maggior interesse.

Per molti shop online per esempio le aree fortemente urbane sono quelle che portano più traffico, lead e vendite, quindi, abitualmente, gli specialist di google ads, consigliano di aumentare l’offerta di budget per quelle zone.

Ma nel caso in cui tu abbia dei negozi sul territorio puoi fare ancora meglio.

Puoi realizzare un gruppo di annunci pertinente ai prodotti e ai servizi che offri in quello store e poi targetizzi la visibilità in una località precisa. Il vero Local marketing per gli store collegati al tuo e-commerce.

Località - target per Campagne Google Ads | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Località – target per Campagne Google Ads | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Il targeting per località e per raggio consente di raggiungere la copertura desiderata e degli utenti che effettivamente possono essere interessati alla offerta per la loro prossimità

Targeting per Località campagne Google Ads| Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Targeting per Località campagne Google Ads| Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Il nostro messaggio raggiunge solo i clienti che transitano o vivono in quell’area selezionata, e che, chiaramente, hanno mostrato l’intento di una ricerca affine.

Cosa c’è di più profilato rispetto a questa attività? Forse le Campagne su Facebook.

Facebook per Local Marketing e-Commerce

Possiamo fare ancora di più per promuovere i negozi che fanno parte del nostro progetto e-commerce. Un ottimo strumento per la local Adv per un e-commerce è chiaramente Facebook.

Facebook propone di strutturare una campagna di advertsing partendo, correttamente, dall’obiettivo di marketing che si ha.

Nel nostro caso se vogliamo offrire una esperienza multicanale, o, semplicemente, veicolare la clientela verso il nostro punto vendita.

obiettivo marketing traffico nel punto vendita | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

obiettivo marketing traffico nel punto vendita | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Lo scopo della selezione di questo obiettivo quindi è quello di “Aumentare le visite ai tuoi punti vendita fisici mostrando inserzioni alle persone nelle vicinanze.

Se avremo impostato correttamente le sedi di località della nostra pagina facebook, nel tab “gruppo di inserzioni” appare “sedi dell’azienda”, con un menù a discesa dove potete selezionare le attività dove volete veicolare il traffico.

sedi dell'azienda su Facebook | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Sedi dell’azienda su Facebook | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Ma non finisce qui.

La creatività si personalizza in base alla località di visualizzazione. Se hai più locali, quindi più sedi, il messaggio che vede uno di Bologna è diverso rispetto al cliente che vede l’annuncio a Torino.

Il campo personalizzato abitualmente è l’indirizzo e il numero di telefono dello store, perchè l’obiettivo è quello di portare traffico nel punto vendita.

L’inserzione quindi appare così nel Business Manager.

personalizzazione inserzione facebook sede local | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

personalizzazione inserzione facebook sede local | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Conclusioni sul Local Marketing per e-Commerce e Attività Tradizionali

Queste 3 attività portate avanti con sistematicità possono portare grande visibilità al tuo store fisico.

Il segreto per capire se stiamo lavorando bene, come sempre è monitorare i risultati delle nostre campagne.

Ogni mese si deve realizzare un report dove si indicano i risultati raggiunti in termini di clienti raggiunti dalla advertising, verificando con il personale del loco l’effettivo aumento del traffico negli store.

E se, effettivamente, il traffico portato non solo è di quantità ma anche di qualità, cioè se il traffico attratto attraverso Google MyBusiness, Facebook Ads e Google ads ha poi effettivamente convertito una volta entrato nel negozio.

Quindi i parametri per giudicare le nostre campagne di advertsing local per e-commerce si basano sugli aspetti dell’aumento del traffico, ma anche della conversione dei consumatori attirati.