Meglio Ad Words o Facebook? Me lo sento chiedere sempre più spesso. E’ come domandarsi: è meglio Messi o Ronaldo? Dipende dall’obiettivo che hai, dal soldi che hai a disposizione, dalle competenze che hai a disposizione…dipende, dipende e ancora dipende…

Credo, per esperienza, che per realizzare una efficace strategia di marketing si debba includere e non escludere. Quindi porre conclusioni radicali, come la scelta tra una campagna e l’altra, può indurre in gravi errori strategici.

Meglio Ad Words o Facebook quindi? Una domanda così netta dimentica che un piano marketing parte da considerazioni strategiche e non strumentali. Ad Words e Facebook sono strumenti, quindi l’utilizzo è funzionale agli scopi prefissati.

Facebook presenta delle caratteristiche ben definite che devono essere chiarite prima di fare una scelta: Facebook interviene nel percorso del cliente di un acquisto in uno stadio precedente (non solo, ovviamente) rispetto ad Ad Words. Facebook serve a far conoscere un brand, serve a creare un po’ di notorietà, e genera la considerazione per un prodotto, che probabilmente, il cliente, fino a quel giorno non conosceva. Serve banalmente a generare quella che viene chiamato interesse.

Ad words invece dovrebbe intervenire nel momento in cui, un cliente, consapevolmente cerca un prodotto. Noi gli diamo la soluzione. “Caro consumatore, ecco cosa stavi cercando”.

Certo le differenze sono ancora più sottili e sostanziali, ma mi premeva evidenziare come lo strumento, seppur asettico in se stesso, abbia una natura diversa nella sua concretizzazione quotidiana. Quindi anche gli shop e-commerce si trovano non ad escludere uno strumento, ma ad avere la necessità di includerli, per poter donare al cliente un viaggio verso l’acquisto sereno ed efficace.

Quindi la scelta per operare un piano di marketing efficace studia prima i propri obiettivi, ma considera principalmente i bisogni dei clienti, che devono trovare ciò che cercano quando lo cercano.

Continuando nel nostro discorso teorico sulla buyer’s journey collegata alle scelte di marketing, potremmo considerare una scaletta operativa, così composta:

Il primo step, quella della conoscenza stimolato attraverso una campagna di facebook, il secondo step, quello della ricerca attraverso una campagna di ad words, il terzo step, quello della decisione, attraverso i contenuti presenti sul sito o attraverso la funzione per la condivisione multipla di foto e video in un unico post di Instagram (la decisione persuasa dallo storytelling), il quarto step, quello della conclusione dell’ordine attraverso campagne di cross – up selling o di campagne di fedeltà, il quinto e ultimo step, quello del post acquisto, attraverso campagne di fidelizzazione.

Questo è un esempio teorico e non sempre applicabile, ma fare un piano di marketing significa partire dai nostri clienti e non dagli strumenti più in uso in quel momento.

Approfondisci l’argomento “Which Is Better: Facebook Advertising or Google AdWords?” su Search Engine Journal

Instagram attiva la funzione per la condivisione multipla di foto e video in un unico post” su Social Media Marketing Torino

Scarica l'articolo in pdf - Davide Mare .com | The port for e-Commerce Sailors

Meglio Ad Words o Facebook per il tuo piano marketing?

 


Pubblica un tuo articolo su davidemare.com,

oppure puoi leggere altre notizie nella categoria News e-Commerce, oppure leggere tanti altri articoli suddivisi per macro argomenti, in particolare: