Gli step per strutturare un piano di marketing

Bisogna partire dall’inizio.

Questa è l’abitudine di chiunque parta con una nuova attività. Prima di agire, ci si chiede, abitualmente, qual è la prima cosa da fare.

Nel caso in cui si desideri avviare un’attività commerciale, online o tradizionale, potremmo identificare come momento zero, quello della stesura di un business plan.

Il Business plan abitualmente ci indica la strada e i mezzi che utilizziamo per raggiungere i nostri scopi. Seppure questo documento ricopra una importanza fondamentale per ogni attività online (e non solo), arriva dopo un’altra considerazione.

Ogni Piano di marketing o Campagna adv parte dalla definizione di un Obiettivo

Ogni progetto che parte deve, prima di tutto, valutare l’obiettivo che si vuole raggiungere.

Qual è il porto al quale vogliamo attraccare? Una volta che abbiamo scelto lo scopo della nostra attività, possiamo progettare la strategia e le tattiche più idonee.

Certamente il macro-obiettivo è la vendita; ogni negozio commerciale desidera vendere di più, ma per ottenere l’incremento del fatturato, si devono determinare i micro-obiettivi, cioè quei goals che impostiamo lungo il cammino per arrivare alla metà.

obiettivo advertsing marketing | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

obiettivo advertising marketing | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Per rendere le nostre campagne di advertsing più efficaci, ma direi anche per ottenere dei risultati positivi in un contesto altamente competitivo, dobbiamo selezionare l’obiettivo del nostro marketing.

Io direi che, semplificando, abbiamo 3 Obiettivi

  1. La vendita:
    Lo scopo è quello di perseguire il macro-obiettivo, vendere tramite telefono, sito o in negozio
  2. Lead Generation:
    aumentare le persone che sono interessate alla nostra realtà commerciale. Un utente manifesta l’interesse lasciandoci dei dati, che ci serviranno per fidelizzarlo al nostro brand o per spingerlo a fare il primo acquisto.
  3. L’aumento del traffico sul sito o su una landing page in particolare:
    La crescita del traffico è sinonimo di uno sviluppo di notorietà del brand o dei prodotti. Tutte le piattaforme di adv danno la possibilità di regolare la copertura del proprio messaggio con intento incremento traffico. Puoi andare dalla più pura brand awareness all’obiettivo di aumentare traffico del sito. Nel primo caso ci faremo vedere alla maggior parte delle persone possibili per dire che esistiamo e che magari hanno bisogno di noi, nel secondo caso, cerchiamo coloro che invece possono essere propensi a fare una azione determinata.

Ogni brand ha i propri tempi in cui deve selezionare il giusto obiettivo per avere successo.

C’è un momento nel quale intercettare il traffico disposto ad acquistare può essere sufficiente per vendere e stare sul mercato in maniera profittevole, ma questo atteggiamento può riservare brutte sorprese nel lungo periodo.

Nessun cliente è fedele per tutta la vita ad un brand, quindi ogni attività commerciale, ed e-commerce, deve esserne consapevole, e deve muoversi per cercare nuovi potenziali clienti. Per farlo devi lavorare con la lead generation e con la brand awareness.

Quindi gli obiettivi di marketing sono tutti utili, in un sistema integrato, fatto a step giusti e ben studiati.

Scegliere il Target di Riferimento e i Segmenti di Pubblico

Una volta definito l’obiettivo del nostro e-commerce o della nostra attività commerciale dobbiamo trovare coloro che sono il target di riferimento.

Chi è il pubblico adatto per acquistare da noi, o per vedere e conoscere il nostro brand?

targeting e segmenti di pubblico advertising | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

targeting e segmenti di pubblico advertising | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Targhetizzare significa andare a cercare quegli utenti che potenzialmente sono adatti per il nostro brand.

Le scelte per targetizzare la propria advertising sono 3:

  • Località
  • Lingua
  • Segmenti di Pubblico

Si deve scegliere quando vogliamo attivare un piano marketing, ed in particolare una campagna di advertising, il luogo nel quale vogliamo focalizzare la visibilità.

Se sei un ristorante non ha senso che tu faccia una campagna visibile in tutta Italia! Scegli il pubblico vicino al tuo ristorante, residente o di passaggio, e che abbia un richiamo per il food, gli eventi, o che abbia determinati interessi e possibilità economiche.

La scelta del pubblico a cui veicolare la tua pubblicità è un tassello fondamentale per la riuscita della campagna.

Ora abbiamo l’obiettivo e il pubblico che vogliamo raggiungere. Cosa dobbiamo decidere prima di attivare le campagne di adv?

La scelta del Budget da investire nel piano di marketing

Una delle prime domande che un commerciante, un marketing manager, o un pm fa al suo cliente è: “Quanto vuole spendere?” o, “Qual è il suo budget?”

budget offerta campagne Adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

budget offerta campagne Adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Ogni attività ha un costo, e per decidere che strategia usare, che tattiche implementare, si deve sapere quanti soldi si possono investire.

In base a quello si cerca di stilare una campagna che riesca ad ottenere risultati allineati con le possibilità.

Il budget ti aiuta a generare un piano di marketing, ma permette anche di paragonare nel tempo i risultati.

Solitamente è un punto poco affrontato, si pensa di poter partire con attività senza considerare il costo per ottenere gli obiettivi. In alcuni casi ci si potrebbe accorgere che per poter attirare traffico qualificato che ci interessa il ricavi non è sufficiente per coprire i costi.

Quindi si può decidere di non attivare nessuna campagna adv attraverso quello strumento. Pertanto sapere quanto si può investire nella promozione di una attività commerciale, di un e-commerce, o per l’utilizzo di un canale, aiuta a capire se l’attività è economicamente sostenibile.

Nel caso che sia advertising online oltre al budget si può scegliere anche la programmazione della visibilità. la faccio vedere tutte le ore del giorno, e per quanti giorni?

La scelta della programmazione dipende dal budget ma anche dalla tempistica attraverso la quale si vuole raggiungere lo scopo. Nel caso in cui si voglia promuovere un evento in prossimità della generazione della campagna, bisogna “sparare le cartucce” in un breve periodo. Quindi possiamo aumentare il budget giornaliero da investire mantenendo stabile quello generale della campagna.

Inoltre un altro aspetto da scegliere quando si fa marketing online è il posizionamento degli annunci. Dove voglio che siano visibili?

Abbiamo scelto quanto e quando investire, abbiamo deciso che risultato vogliamo ottenere, e chi  il nostro cliente ideale. Ora dobbiamo raffinare la nostra campagna. Sul web esistono tanti canali sui quali promuovere le campagne di adv.

Mostra gli annunci alle persone giuste nei posti giusti: posizionamento

posizionamento campagne adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

posizionamento campagne adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Vuoi apparire su Instagram, nella colonna destra di Facebook, con la Google Display, oppure su Gmail. DOve vuoi che venga visualizzato il tuo messaggio.

Diciamo che inizialmente si consiglia di provare un posizionamento universale, un posizionamento automatico, in modo da, come dice Facebook “ottimizzare al massimo il tuo budget e mostrare le tue inserzioni a più persone. Il sistema di pubblicazione di Facebook assegnerà il budget del tuo gruppo di inserzioni su più posizionamenti in base a dove le inserzioni potrebbero ottenere le prestazioni migliori.”

Una volta che incominci ad avere una reportistica che ti comunichi con evidenza quale posizione porti più risultati allora incominci a promuovere il materiale pubblicitario selezionando la destinazione.

Realizza L’annuncio o la creatività per promuoverti

Ora abbiamo deciso proprio tutto. Stiamo facendo un buon lavoro. Non ti resta che metterti all’opera per generare l’inserzione.

Bisogna in altre parole realizzare la creatività o l’annuncio.

Creatività e inserzione per campane Adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Creatività e inserzione per campane Adv | Davide Mare – Il Vero e-Commerce Manager – Vendi di più, Vendi Meglio!

Nell’ultimo Step devi dare il meglio di te, perchè ti mostri. In quest’ultimo step produci il materiale che vede il consumatore. Può essere il consumer adatto al tuo business ma devi comunque  interessarlo, quindi produci un materiale grafico e testuale appropriato.

Conclusioni. Quali sono i passaggi da smarcare per fare un piano Adv efficace

Le campagna marketing, e, più in grande, un piano di marketing richiede grande esperienza per poter essere produttivo. Ogni manager digitale deve sapere esattamente che gli step per ottenere grandi risultati con l’advertising online e offline parte e finisce attraverso lo smarcamento di questi punti:

  1. Scegliere L’obiettivo
  2. Definire il Segmento di Pubblico Adatto
  3. Stabilire il budget da investire
  4. Decidere dove essere visibili e quando
  5. Realizzare le creatività e inserzioni (Grafica e testi)

Questo processo serve a spiegare come l’advertising sia qualcosa di complesso che deve partire sempre da un periodo di gestazione, e non può essere invece inteso come una mera creazione di gruppi di annunci con parole chiave attinenti al business che si vuole promuovere.

Dietro c’è molto di più, c’è gestazione, analisi e strategia.