Pianificare e Realizzare un Progetto e-Commerce

I 9 Criteri per realizzare un progetto e-Commerce Efficace: perchè abbiamo bisogno di un progetto (1 episodio di 10) - Davide Mare . com - The Port for e-Commerce Sailors

Il futuro dell’e-Commerce è difficilmente preventivabile

Quando le testate giornalistiche sostengono che “i lavori del futuro sono…”, e partono con innumerevoli elenchi puntati di etichette incomprensibili, mi trovo a sorridere.

Ma veramente fanno una classifica sul nulla?! E’ vero, l’ordine è un approccio cognitivo indispensabile affinchè l’uomo riesca a catalogare le informazioni al meglio, quindi un metodo organico aiuta a ricordare le cose, ma discutere di statistiche come se fossero entità astratte, quasi oggettive, può condurre a distorcere la comprensibilità di un progetto.

In realtà i numeri sono opinabili se letti attraverso le statistiche, perché sono leggibili in relazione all’obiettivo che ci si pone.

I numeri possono essere letti con plastica mobilità; quando si parla di disoccupazione il governo evidenzia che il tasso del momento è in riduzione grazie ai suoi interventi, ed è approssimativamente all11%, mentre gli antagonisti, in parlamento, sottolineano come tra i disoccupati vadano inseriti anche coloro che, delusi, non cercano più impiego, ed il tasso sale d’un colpo al 25%, poi intervengono i sindacati che, inserendo nella categoria analizzata coloro che lavorano con contratti a progetto, fanno salire la statistica al 34%.

Quando ho incominciato l’università, nel 1998, Scienze della Comunicazione aveva sfornato i primi laureati, era una facoltà innovativa e ricercata dagli head hunter delle maggiori aziende italiane. Dopo soli 5 anni al momento del conseguimento della laurea sono stato accolto, insieme a molti altri studenti, con estrema tiepidezza.

Il mondo era cambiato; la priorità non era più la comunicazione che sgrossava e abbelliva la forma, ma era la tecnica (forte in Piemonte), e una pressante focalizzazione, in tempo di inizio crisi, sul commercio più puro.

L’attenzione delle aziende era concentrata, sembra ombra di dubbio, sul contenuto. Quindi ogni possibile previsione sull’andamento del mondo del lavoro aveva fallito.

Il commerciale porta ordini a casa, quindi offre qualcosa di tangibile, la produzione crea un prodotto, ed offre qualcosa di evidente, l’amministrazione gestisce qualcosa di essenziale per la sopravvivenza della società, il marketer, in senso lato, vende fuffa, perché il proprietario fatica a riscontrare, dal suo operato, qualcosa di immediatamente concreto, verificabile.

Ovviamente non sono d’accordo con questa considerazione, ma in un periodo di recessione economica, o, probabilmente, a vederlo con gli occhi attuali, di forti mutanti negli equilibri economici, tecnologici, migratori, ognuno giustamente gestisce il portafoglio nella maniera che ritiene più idonea per il futuro della propria realtà aziendale.

Una facoltà a numero chiuso, quindi, aveva formato professionisti della comunicazione che poco servivano al mercato del lavoro nel secondo quinquennio degli inizi 2000.

Perchè Abbiamo Bisogno di un Progetto per il Nostro e-Commerce

La prevedibilità è un concetto astratto che non può essere la retta direzionale della nostra vita. serve invece sviluppare una capacità strategica che, come dice Luca De Biase “consenta di navigare nei cambiamenti mantenendo una rotta“.

Il mondo del lavoro è sottoposto ad una evoluzione continua e poco prevedibile, perchè improvvisa, casuale, soprattutto nei decenni in cui forti turbolenze innovative pervadono l’ambiente.

La nuova rivoluzione industriale guidata da uno sviluppo tecnologico che viaggia rapidamente, in anticipo sulle impressioni politiche ed etiche, richiede uno sforzo intellettivo ad ogni persona per essere creativa e proattiva in qualsiasi episodio della propria esistenza.

La formazione diventa un tassello fondamentale per stare al passo con i tempi, per leggere in maniera anticipatoria, o almeno flessibile, le mutazioni che dobbiamo affrontare per rimanere attivi nel mondo lavorativo. Studiare è fondamentale, ma non basta. Cosa dobbiamo fare?

Il segreto è decidere l’obiettivo che desideriamo raggiungere per poi definire un progetto che ci aiuti, passo passo, a capire cosa dobbiamo fare per congiungerci con i nostri desiderata.

La regola vale anche per la vendita elettronica; dobbiamo realizzare un piano preciso per un e-commerce, avendo ben chiari tutti gli aspetti per raggiungere il goal.

 

Che strumenti, tecnologia, soldi servono per il nostro progetto e-Commerce

Non è la tecnologia che fa la differenza, elemento che rincorre se stesso verso una eterna giovinezza ed una appetibilità inconsistente, ma la capacità di saperla gestire correttamente e con creatività.

Per raggiungere la Luna dobbiamo guardare il Satellite evitando di osservare solo il dito.

Il vantaggio di realizzare un progetto e-commerce, è focalizzazione sull’obiettivo ma soprattutto uno strumento operativo per facilitarci il percorso che dobbiamo compiere, perchè ci motiva nel momento in cui mettiamo la bandiera su un passaggio importante, e perchè ci illumina sugli sforzi da commisurare nel viaggio in base al completamento del progetto. Un po’ come una batteria che ci segnala quanto manca al completamento della ricarica, o come l’addestratore di animali che per fargli fare un percorso ben strutturato, procede per piccoli passi, donando al cane, dopo ogni piccolo obiettivo raggiunto, un bocconcino premio.

Il lavoro in ambito digitale, è in particolare quello dell’online store manager, è un impegno che richiede competenze e capacità distinte, bisogna sviluppare pertanto una formazione trasversale; la composizione sulla linea orizzontale rappresenta le nostre conoscenze di argomenti diversi, e la linea verticale la profondità con la quale conosciamo le stesse.

Un equilibrio bilanciato tra le due linee permette di avere una formazione consona a gestire e realizzare un progetto, perchè, un progetto, è fatto di relazione e profondità.

Per il successo del nostro sito e-commerce dobbiamo utilizzare nuove tecnologie e strumenti innovativi, mantenendo, però, una rotta precisa data dalle strategie vergate nel nostro progetto e-commerce.

Usare Gmail per la gestione della posta elettronica piuttosto che Hotmail, poco cambia, ma il salto qualitativo, per qualsiasi attività, anche per un sito e-commerce, è decidere cosa gestire attraverso le mail. La strategia cambia i risultati del nostro sito.

Mi faccio mandare le mail da tutti i collaboratori quando gestiscono un problema o quando trovano una soluzione? Le offerte economiche passano tutte attraverso mail o telefono? Creo delle mail automatiche per i processi più semplici in modo da efficientare il mio lavoro?

In un progetto capire il “come gestire” uno strumento piuttosto che “quale” fa tutta la differenza del mondo (Esistono anche dei casi limiti in cui un prodotto è talmente allineato alle tue esigenze che “il cosa utilizzare” regala un avanzamento qualitativo al proprio progetto).

La Strategia è fondamentale il successo del nostro progetto e-Commerce

Le cose cambiano, i valori rimangono. Il problema non è la flessibilità, per quanto fondamentale: serve una mentalità strategica “che consenta di navigare nei cambiamenti mantenendo una rotta.”

Un professionista può cambiare ripetutamente lavoro, costretto dalle necessità del mondo professionale attuale, ma pur eccellendo nella flessibilità, sarà sempre passivo nelle sue scelte; mentre possedere una capacità strategica e visionaria sul tutto, sul presente e sul futuro, per quanto possa essere fallace, permette di muoversi con maggiore libertà, perché si è liberi di seguire uno schema personale strutturato.

Un progetto regala paradossalmente libertà, libertà di decidere cosa fare e come farlo. (Se il Progetto rappresenta L’architettura del successo)

La Struttura del progetto e-Commerce di Successo

Per identificare una strategia efficace per il tuo progetto digitale, anche riguardo ad un e-commerce, consiglio di utilizzare la griglia proposta da Matt Watkinson, che propone una visione olistica per affrontare con successo ogni business. Per decidere con responsabilità che cosa fare e come farlo dobbiamo inevitabilmente avere una visione d’insieme.

Business decision-making is dominated by reductionist methods: studying capabilities in isolation, then making local improvements. The problem is that everything in a business is connected — the whole doesn’t behave like the sum of the parts. 

Analizziamo in dettaglio i 9, principali, criteri di analisi, sui quali focalizzarsi per prendere le decisioni giuste e per realizzare un progetto e-commerce che possa dire la propria in un mercato altamente frammentato e slivellato (tra big players e nanoplayers).

Le 9 Idee fondamentali per il successo di un progetto e-Commerce

C’è chi vuole ricevere un introito integrativo rispetto al proprio lavoro principale, chi desidera completare l’esperienza di acquisto tradizionale con quella on-line, chi vuole realizzare una impresa a tutti gli effetti; gli scopi possono essere innumerevoli, ma, indipendentemente dalla volontà personale, affinchè abbiamo successo debbono essere guidati da 3 aspetti ineludibili.

Noi lavoriamo per vendere il prodotto guadagnandoci, nella speranza che il consumatore ritenga interessante il nostro lavoro e ci consideri per acquisti futuri.

Quindi per identificare il successo di un progetto e-commerce abbiamo 3 parametri valutativi:

  • Desiderabilità:
    i clienti desiderano i nostri prodotti, e come vendiamo e promuoviamo i nostri servizi
  • Redditività:
    nel vendere i prodotti, o nel concedere i nostri servizi, riusciamo a guadagnarci per vivere o per sostenere l’obiettivo della nostra attività
  • Longevità:
    vogliamo scrivere anche noi sulla vetrina “dal 19…”

Tutto il resto è superfluo, noi dobbiamo vendere guadagnando e continuare a farlo per tutta la nostra attività lavorativa. Ma la nostra società vive immersa in un mondo commerciale vivo e vegeto, quindi nel rispettare i crismi di ogni attività imprenditoriale, dobbiamo considerare anche i 3 soggetti che presidiano il mercato.

Quando generiamo la nostra ipotesi di business dobbiamo fare i conti con 3 Soggetti:

  1. i clienti che la devono acquistare,
  2. la situazione del mercato nella quale immettiamo la nostra idea
  3. e la condizione della nostra organizzazione.

Dall’incrocio di questi due trittici nascono i 9 elementi da considerare per poter aprire un e-commerce di successo. 

I 9 Criteri per realizzare un progetto e-Commerce Efficace:

Introduzione. Pianificare e Progettare un Progetto e-Commerce

  1. La Segmentazione: La Strategia per il tuo e-Commerce
  2. Come Differenziare il Proprio e-Commerce
  3. Posizionamento e-Commerce: come e perchè c’è bisogno di una strategia
  4. Qual è la tua Offerta
  5. Come Guadagni
  6. Che Potere hai
  7. Quali sono i Costi
  8. Lavori per i Tuoi Clienti
  9. Quanto sei Riproducibile
  10. Sai Adattarti ai Cambiamenti