La professione del responsabile di un negozio online, è, prima di tutto, una professione multidisciplinare, devi saper fare e conoscere un po di tutto del mondo digitale. Questa è la base.

Da qui poi si parte per discutere di altre capacità e competenze, come la capacità di gestire un gruppo di lavoro o la forza caratteriale nel raggiungere un obiettivo, ma si parte sempre dalla predisposizione a saper gestire argomenti di materie diverse.

Ecco i requisiti e le competenze fondamentali che un e-commerce manager qualificato deve possedere e maturare negli anni.

  1. Approccio Multidisciplinare:
    L’ecommerce specialist è un po’ project manager, un po’ commerciale, esperto di marketing, con una buona infarinatura informatica e delle novità del web;
  2. Strategia Customercentrico:
    l cliente finale (end user) è al centro del processo di progettazione, gestione ed ottimizzazione del sito di vendita on line.
  3. Strategia di business digitale:
    la vendita di prodotti o servizi on line sottende molto spesso delle conoscenza commerciali, di posizionamento diverse da quelle classiche.
  4. Conoscenza del web marketing
    ed esperienza nella gestione di campagne marketing. Le campagne e le offerte di strumenti marketing sono sempre più numerose, e spesso poco chiare; si parla di real time bedding, ti ab testing, di remarketing, ma la soluzione non è fare tutto, ma scegliere il meglio per te.
  5. Famigliarità con gli strumenti digitali.
    Ormai la vendita di un prodotto è multicanale. Il cliente naviga sul mobile, guarda il prodotto la sera sul tablet e l’indomani lo compra sul desktop dell’ufficio. Inoltre l’utilizzo di gestionali, piattaforme, app è consustanziale alla gestione di un ordine on line. Ottime capacità di comprensione delle nuove tecnologie e delle loro possibili applicazioni. Curioso e sempre interessato a aggiornamenti sulle evoluzioni digitali e nello scenario global. L’e-Commerce manager deve avere competenze crossmediali e di crosscanalità; i clienti prima di concludere un acquisto sono particolarmente scafati; il loro processo di acquisto integra strumenti diversi per la navigazione (tablet, smartphone, desktop), e presenza negli store fisici oltre che sull’e-store.
  6. Politiche di vendita e di marketing:
    I prodotti possono essere valorizzati attraverso la proposta di un prezzo, attraverso la combinazione con un servizio, con la proposizione di un packaging, con la scelta di una distribuzione non tradizionale. L’esperto di e-commerce deve possedere una innata capacità di contrattazione, e deve impegnarsi nel raggiungimento di una economia di scala che permetta l’aumento dei margini…
  7. Conoscenza di user experience:
    Il segreto per vendere meglio è quello di conoscere le abitudini degli utenti nella navigazione del tuo sito. Siamo noi che attraverso la conoscenza delle abitudini di acquisto dei clienti proponiamo sul web quelle dinamiche che sappiamo essere più efficaci ed efficienti
  8. Capacità di coordinamento
    il coordinamento e la supervisione del team di lavoro, uniti ad uno sviluppo coerente e aggiornato dei piani marketing per e-commerce, permettono un miglioramento delle prestazioni; infine l’analisi dei dati aggregati per valutare l’andamento dei risultati e la prontezza di reazione in caso di malfunzionamenti o lamentele da parte degli utenti contribuirà a migliorare l’esperienza dei visitatori.
  9. Capacità di gestione di un team
    normalmente attorno ad un e-commerce gravitano diverse figure professionali, l’e-commerce manager deve avere la capacità di guidare, stimolare e supervisionare tutti coloro che prendono parte alla realizzazione e all’ottimizzazione dello shop on line o di diversi progetti contemporaneamente. Deve possedere grandi capacità di ascolto e di comunicazione in modo da rendere il più proficuo possibile il rapporto con i proprio collaboratori. L’e-commerce manager è’ colui che sa valorizzare le potenzialità di ogni risorsa che partecipa al team, e quindi definisce i ruoli di ognuno per rendere la gestione più semplice ed efficace.
  10. Abilità analitiche
    deve essere confidente con i numeri ma soprattutto deve essere capace di leggere nell’immensità dei big data. Le sue decisioni sempre, o molto spesso, passano dalla decisione di come utilizzare questi dati. Ma soprattutto deve essere bravo a leggere i dati economici aziendali. Una delle prime attività che deve svolgere è tenere sotto controllo le spese, ed ottimizzarle dove serve.
  11. Capacità gestionale
    L’e-commerce manager deve essere in grado di gestire le scadenze, rispettare un budget, deve sapere dare le priorità, essere pronto ai cambi improvvisi di strategia, e all’utilizzo di nuove tecnologie, piattaforme web; inoltre deve cercare di rendere snella l’esecuzione dei processi quotidiani, perchè ciò che è semplice ed automatizzato permette di velocizzare il tempo di compimento del lavoro, in modo da dedicarsi ad attività più pregnanti. Nel gestire un e-commerce, vista la quantità di attività da gestire quotidianamente, si dovrà essere in grado di capire che cosa fare e quando farlo; perché solo ragionando per priorità per pianificare le attività riuscirai a rendere performante il tuo store
  12. Propensione alla pazienza:
    i risultati ci mettono tempo ad arrivare, e l’e-commerce manager deve avere l’equilibrio di infondere sicurezza alle persone coinvolte nel business e deve essere capace di motivare le risorse, non perdendo mai di vista l’obiettivo che si è posti nel modello di business
  13. Capacità pratiche:
    non basta saper gestire il team, o individuare la strada da percorrere, ma il responsabile del negozio on line deve anche saper fare materialmente le cose che quotidianamente uno shop necessità: gestire un ordine, creare campagne di marketing, saper scrivere per il web…
  14. Propensione alla flessibilità:
    il mondo digitale è in continuo fermento ed evoluzione; la novità appena proposta è già superata da una nuova release, un aspetto fondamentale per chi gestisce uno shop on line è quello di riuscire ad abbinare una ferma resistenza all’obiettivo, che si è posti nel modello di business, adottando tecniche nuove
  15. Propensione alla comunicazione
    Devi saper gestire una immagine coordinata del sito, con il tuo brand, mantenendo una continuità con la pubblicità che propone, con i testi che scrive… Saper comunicare bene, vuol dire parlare la lingua dei tuoi clienti, mantenendo il valore del tuo marchio…
  16. Programmato alla semplificazione:
    i processi e i dati da gestire ed analizzare sono numerosi, ma al proprio cliente, l’e-commerce specialist deve rispondere con decisioni chiare e semplici, e deve dare feedback il più possibile oggettivi basati su dati. Il manager che si occupa di un sito di vendite on line deve rendere semplice ciò che è complesso, sia per chi compra sul sito, sia per chi lo paga per fare quel mestiere.
  17. Abitudine al raggiungimento degli obiettivi commerciali,
    che siano di vendita, di ottimizzazione della marginalità o della gestione di un progetto. L’e-commerce manager vive di obiettivi, perché senza di essi non può dare una direzione al tuo shop. Quindi deve sapere qual è il punto di approdo al quale si vuole giungere.
  18. Capacità di elaborare e gestire in autonomia progetti strutturati,
    l’obiettivo da raggiungere è condiviso con la proprietà, ma la maniera con i quali raggiungere quella spetta all’e-commerce manager
  19. Esperienza nella gestione di pratiche cross-funzionali dove strategia, tecnologia e creatività coesistono;
    non sempre la soluzione ufficiale è quella più adatta per il tuo business, quindi bisogna trovare, per ogni progetto, il giusto equilibrio tra il tuo status tecnologico, l’obiettivo che si ha, e le risorse a disposizione per realizzare delle soluzioni creative ma funzionali e funzionanti per il successo della vendita tramite il tuo shop.
  20. Individuazione di soluzioni innovative e comprensione delle nuove tecnologie;
    il mondo del web e quindi anche la vendita tramite il web è regolata da una forte innovazione. Pensare di fare la stessa cosa per anni vuole dire uscire dal mercato. Pertanto si deve essere sempre informati, e si deve saper leggere con gli occhi esperti ciò che può servire o ciò che è superfluo per la riuscita dello shoponline che si sta creando od ottimizzando
  21. Precedente esperienza nella sviluppo di piattaforme e-commerce e/o digital,
    faresti guidare dall’oggi al domani la tua ducati monster a tuo figlio che ha sempre è solo guidato un cinquantino? Credo di no. Saper gestire dei progetti complessi richiede esperienza, perché attraverso di essa si sa la differenza tra teoria e pratica, e si risolvono in anticipo molte delle criticità che un progetto come un e-commerce porta con se.
  22. Capacità nella preparazione di Marketing Plan strutturati,
    che partano dall’analisi strategica, per passare dalla parte operativa, per terminare con la proposizione di un marketing mix coerente per la realtà considerata. Senza lo studio di un corretto posizionamento nel mercato di riferimento si rischia di copiare le attività altrui, e questo porta molto spesso all’insuccesso. Sii te stesso.
  23. Forte motivazione al cambiamento,
    perché deve accompagnare le società nell’approntare la digital transformation; entrare nel mondo della vendita su internet non vuol dire solo adottare nove tecnologie o metodologie lavorative, ma significa cambiare l’anima della società, perché la digital transformation abbraccia ogni aspetto del tuo business anche quello della tua attività tradizionale.

Scarica l'articolo in pdf - Davide Mare .com | The port for e-Commerce Sailors

 

 

 

I requisiti e le competenze fondamentali di un e-Commerce Manager