Seo On-Site: Come un Ottimizzare un e-Commerce | Davide Mare - Vendi di più. Vendi Meglio
Seo On-Site: Come un Ottimizzare un e-Commerce
1 Febbraio 2019
Cosa Vendere on Line con un e-Commerce | Davide Mare - Il Vero e-Commerce Manager - Vendi di più, Vendi Meglio!
Cosa Vendere on Line con un e-Commerce
9 Febbraio 2019
Mostra tutti

Social e-Commerce: Come vendere attraverso i Social Media

Social e-Commerce: Come vendere attraverso i Social Media | Davide Mare - e-Commerce Manager and e-commerce Specialist

Non dovrei nemmeno dirlo, ma i social media, soprattutto negli ultimi anni, sono degli strumenti potentissimi per gli imprenditori o i business man, poiché presentano tanti vantaggi.

Gli americani per esempio passano tre volte il tempo sui social rispetto a quello investito nella lettura delle e-mail.

Precisamente, gli utenti online passano il 7.6% del tempo di lettura giornaliero per le mail, mentre il 23% lo dedicano alle attività sui social. La cosa più importante però è che oltre il 70% di coloro che passano il loro tempo sui social sono anche degli acquirenti attivi sugli e-commerce. E lo sono mediamente il 12% in più di coloro che sono gli utenti medi di internet.

Allora, perché questo dato è così importante?

Queste statistiche rappresentano un inizio molto promettente, specialmente se stai cercando di promuovere il tuo brand su più canali social e stai anche cercando di farlo nel modo giusto. In effetti, se azzecchi la strategia dei social media, raccoglierai immensi benefici sia a breve che a lungo termine (soprattutto in termini di visibilità e redditività).

Prima di fare tutto questo, tuttavia, dovrai elaborare una strategia a lungo termine e definire i tuoi obiettivi nel modo più chiaro e realistico possibile.

Da dove partire? Definisci il Target e imposta gli obiettivi

Accresci la Brand Awarenes

La riconoscibilità del marchio è uno dei motivi per il quale i marketers fanno attività sui social. Tutto questo è naturale perché le persone passano tempo sui social molto più di un tempo, e quindi i social media sono il posto migliore per promuovere il tuo brand al target giusto.

Inoltre i social media hanno permesso ai marketers di comprendere molto più profondamente come funziona il marchio in contesti diversi (ad esempio su Facebook, Pinterest, Instagram , Youtube, ed altri)

A proposito di ciò, ci sono delle metriche da considerare per misurare la brand awareness del tuo marchio e-commerce.

  • Il conteggio dei follower: Quanti utenti puoi raggiungere con il tuo brand sui social?
  • La Reach dei Post: Qual è la reach del giorno, settimanale o su base mensile?
  • Menzioni, Condivisioni o ripubblicazioni: Quanti utenti stanno parlando del tuo brand o interagiscono con i tuoi post?

I social media hanno dei sistemi di statistica interna, ma puoi sempre integrarli con applicazioni diverse per avere un approccio più integrato.

Porta Traffico al tuo sito e-Commerce

Portare gli utenti dai tuoi canali social al tuo e-commerce è un passaggio fondamentale per trasformare i prospect (persone potenzialmente interessate al tuo brand) in potenziali acquirenti.

Ecco le metriche per misurare il tuo traffico online:

  • Traffico dei Social media: Il numero degli utenti che passano dai social al tuo e-commerce
  • Traffico dei social su quello complessivo: Qual è la percentuale degli utenti che arriva dai social media sulle visite totali.
  • Il tasso di rimbalzo dei social media: Serve per calcolare la qualità del traffico che arriva dai tuoi canali social
  • clicks sui Post: La tua capacità di comunicare correttamente

Dopo tutto quello che abbiamo sostenuto, c’è ancora una variabile da considerare quando parliamo del “portare traffico ad un e-commerce”

Misura il Traffico del tuo sito e-Commerce

Il metodo più facile per misurare il traffico sul tuo e-commerce è utilizzare Google Analytics. E’ un tool molto potente che ti offre un sacco di dati in merito anche al traffico che ricevi.

Solitamente puoi verificare il traffico che arriva da Google, dai social media, dal traffico a pagamento. Sotto “Acquisizione”, “Tutto il Traffico”, “Sorgente”, puoi trovare appunto le sorgenti di traffico del tuo e-commerce (ricerca organica, Traffico diretto, Referral, Social, Other e e-Mail)

Il tab “Social” mostra il numero totale di visitatori che arriva grazie ai tuoi strumenti social media, inclusi i nuovi visitatori, la percentuale di rimbalza (coloro che tornano indietro appena cadono sul tuo e-commerce)…

Per esempio se il traffico prodotto dai tuoi social media è di 10k, mentre quello totale è di 100k, il traffico dei social media pesa per il 10%.

Ma tu puoi saperne ancora di più.

Se clicchi sul Tab “Social” puoi vedere il traffico diviso per social network, in modo che tu possa usare questi dati, per discernere cosa funziona e cosa invece non va, e cosa ha bisogno di aggiustamenti ulteriori.

Genera nuovi Leads

La Lead generation è una strategia tipicamente applicata all’interno di aziende con un lungo funnel di vendita, di solito società di software aziendali. Queste aziende utilizzano la lead generation per scaldare potenziali clienti e alla fine li inducono, (con il tempo) a comprare una certa soluzione software.

In altre parole questo processo è definito funnel di Vendita. Se hai una presenza significativa di utenti sui social media (almeno 20K), puoi usare questa forte presenza per portare i tuoi potenziali clienti nella parte alta della sales funnel (o prospettargli le soluzioni che potresti avere per loro). Per fare ciò, quindi, hai bisogno di leads.

Dire che cosa è un lead non è cosi facile, perchè non è un termine così circoscritto; un lead generalmente è una persona che ha consegnato alla tua società alcuni dati personali (nome, mail, numero di telefono). Tu devi tracciare questi leads quando li ricevi, e ci sono alcuni modi per tracciarli.

Le Metriche della Lead Generation

Le metriche più importanti per la lead generation sono:

  • Le informazioni personali: Quanti sono i leads che avete ottenuto dalla vostra attività di Social media?
  • Quante persone si sono mosse attivamente: quanti utenti hanno scaricato il cosiddetto “magnet” o hanno partecipato alle tue attività dialogiche proposte, come quiz, contest…
  • Il numero di Clicks sui contenuti generati per fare Lead Generation
  • I lead si trasformano in clienti: quanti utenti sono pronti a trasformarsi in clienti?

Lead Generation: Tracciamento

Utilizziamo Google Analytics per registrare queste metriche. Per farlo dobbiamo settare un obiettivo. Quindi vai su “Amministrazione”, “Obiettivi” e poi “Aggiungi Obiettivo”. Una volta fatto Vai su “Acquisizione”, “Social”, “Conversioni” e seleziona l’obiettivo che vuoi monitorare.

In tal modo avrai un quadro definito di quanti leads portano i tuoi social media al tuo e-commerce.

La Crescita dei Ricavi

Le entrate crescenti attraverso i social media sono sfruttate al meglio dalle aziende che non hanno un processo di vendita lungo e articolato. In questo senso, un modo per aumentare le vendite è inventare una strategia pubblicitaria efficace sui social media (ad esempio: le pubblicità di Facebook). Come fare?

La Crescita dei Ricavi: Metriche

Quali sono le metriche più importanti collegate alla crescita dei ricavi di un e-commerce:

  • Il numero di registrazioni (leads) rispetto al numero di entrate: stai notando una correlazione tra il numero di registrazioni e le entrate in aumento? La crescita è dovuta alla tua nuova strategia sui social media, o qualcos’altro (Suggerimento: se non sei sicuro, una buona idea è fare A / B testing per vedere se la possibile correlazione tra il numero di iscrizioni e l’aumento delle entrate è correlato)
  • Entrate degli annunci: quali sono le entrate generate dalla strategia per gli annunci sui social media dal momento della pubblicazione?

Crescita dei Ricavi: Tracciamento

Ricordi Google Analytics?

Puoi monitorare la crescita dei ricavi con GA, ma questa volta dovrai assegnare un valore in euro a ciascuna conversione. Sintetizzando: assegnare un valore in euro significa collegare link specifici per i social media con il tuo account Google Analytics; puoi trovarlo in “Dettagli obiettivo” in GA.

Se stai utilizzando un sito di e-commerce, il monitoraggio e-commerce (sotto Conversioni) di Google Analytics sarebbe molto probabilmente più appropriato per la tua attività.

Ed è ancora più facile per gli annunci di Facebook: basta usare Facebook Pixel per collegare i valori con tutte le conversioni. Facebook Pixel è lo strumento di analisi nativo di Facebook che funziona sulla base di un codice che devi includere nel back-end del tuo sito e-commerce per tracciare i dati. Quindi, copia le diverse righe di codice fornite da Facebook Pixel e incollale su tuo sito.

Fai Esplodere la Brand Engagement

La prima ragione per usare i social media è, come detto, la brand awareness (la coscienza, da parte del consumatore, che tu sei sul mercato). La seconda ragione per la quale bisogna avere una strategia di social media è la Brand engamenent.

Infatti usare propriamente i social consente di interagire con la target audience mostrando e migliorando la percezione del brand, aumentando la fidelizzazione del brand, e incrementando il passaparola tra gli utenti.

Inoltre, non è un segreto che la maggior parte degli algoritmi dei social media, sono settati per dare spinta ai post che hanno un user engagement più alto.

Cosa significa ciò?

Spingere i post più popolari ha una sua logica poiché:

  • Aumenta la possibilità che altri utenti trovino interesse per quei post e contenuti
  • Dimnuisce le lamentele o l’insoddisfazione degli utenti.

Certo adesso abbiamo semplificato il funzionamento di questi algoritmi per esigenze di tempo e chiarezza, il punto principale è che i contenuti attrattivi vengono condivisi di più dalle piattaforme social ma anche dagli utenti stessi.

Brand Engagement: Le Metriche

  • Like, Commenti, e condivisioni del post: Quante persone interagiscono con i tuoi contenuti?
  • Menzioni, Risposte: quanti utenti usano il tuo nome sui social e quante persone rispondono ai tuoi post?

Brand Engagement: Tracciamento

Usa la stessa procedura esposta prima per la brand awareness

Costruisci una comunità

Cosa c’è di meglio che differenziare il riconoscimento tra i membri del tuo giro e-commerce, partendo dai followers e dai fan?

Si sa che costruire comunità allineate negli intenti (forum, chat, membri di brand fedeli) può fare miracoli per dare lustro alla tua azienda

Il punto da ricordare è riconoscere e differenziare i follower da una comunità dedicata (coloro che sono proprio fan).
Soprattutto perché quest’ultimi hanno obiettivi e preoccupazioni molto diverse rispetto agli altri. Per vedere i miglioramenti, ecco una possibile linea metrica per iniziare

Costruire una comunità: Le Metriche

Ci sono numerose metriche per tracciare la costruzione di una comunità

  • Metriche Facebook: Registra i post, i likes, i commenti; quanto sono in relazione i nostri clienti.
  • Metriche Twitter: …

La Costruzione di una comunità: Tracciamento

La creazione di comunità è un processo complesso perché non coinvolge solo numeri o solo nomi, ma combina diverse metriche (il numero di utenti attivi e il numero di follower fedeli sempre pronti a risolvere un problema all’interno della propria comunità ).

Suona strano, vero?

Tuttavia, esistono innumerevoli strumenti di terze parti (Grytics, Hastracking, Keyhole) che rendono questo processo facilmente scorrevole e senza grossi contrattempi. La maggior parte di questi strumenti non è gratuita, infatti, possono essere piuttosto costosi, ma tutti offrono prove gratuite per testare e vedere se si tratta di qualcosa che useresti a lungo termine.

Ma se non hai budget da investire in questi tool?

Se al momento hai un budget limitato, è possibile tracciare e registrare i tuoi dati in un semplice foglio di calcolo Excel! Questo processo dipenderà da un numero di variabili, tra cui la configurazione hardware, il sistema operativo, la piattaforma che stai utilizzando e altro ancora, ma alla fine ti aiuterà a comprendere meglio i dati che stanno alla base della strategia di monitoraggio della tua comunità.

L’unico lato negativo di questo metodo è che il tracciamento manuale può diventare un po’ noioso dopo un certo periodo di tempo, quindi assicurati di assegnare parte del tuo budget all’acquisto di strumenti per facilitare il lavoro in prospettiva di lungo termine.

Fornisci un Servizio Clienti efficace sui Social Media

Avere un servizio clienti efficace sui social media serve per tre buone ragioni:

  • Aumentare i ricavi
  • Aumentare i Visitatori e La soddisfazione dei clienti
  • Migliorare la fidelizzazione dei Clienti

Comunque solo 1 di 5 brand usa i social media per fornire assistenza ai clienti, quindi c’è tanto spazio per fare meglio su questo fronte.

Servizio Clienti: Metriche

Alcune metriche inerenti al Servizio clienti tramite social media:

  • Numero totale di richieste di supporto: la tua azienda ha bisogno di una strategia di assistenza clienti per i social media?
  • Tempo di risposta: quanto velocemente il servizio cleinti dei social media risponde ai tuoi clienti?
  • Soddisfazione del cliente: i vostri clienti sono soddisfatti – e se sì, quanto del vostro servizio?

Misura L’efficacia del tuo servizio Clienti

La Misurazione dell’efficacia del tuo supporto clienti sui social media può essere affrontato grazie a due variabili:

  • Hai un numero basso di tickets
  • Hai un numero alto di tickets

Se le richieste sono tante utilizza un tool studiato per la gestione del servizio clienti sui social media. Un tool è “Help Scout”. In tal modo sei più efficace, rispondi prima e rispondi meglio.

Lavora sulla Strategia PR

Il recente successo dei canali dei social media ha permesso alle aziende di assumere la piena proprietà delle loro notizie, ma la stampa è, e può ancora essere, una opzione praticabile per diffondere la notizia sul tuo marchio.

Perché la Stampa (Il Pr) è così importante?

Perchè rende più facile costruire relazioni con giornalisti (blogger, digital writer), il che a sua volta fa risaltare ancora di più il vostro marchio (specialmente quando quei giornalisti hanno una reputazione positiva).

Inoltre, aiuta il tuo marchio (attraverso citazioni, collegamenti e altre importanti misure di traffico) a diventare la risorsa di riferimento per le informazioni nel tuo settore. Il che ci porta inevitabilmente a voler misurare le nostre citazioni sulle testate.

Strategia PR: Metriche

Per misurare il successo della tua attività di Pr, devi tener conto delle seguenti metriche.

  • Reach Potenziale: Quanti possibili clienti la tua campagna Pr raggiunge tramite tuoi canali social
  • Menzioni e condivisioni: Quante persone parlano attraverso i social media dei tuoi articoli studiati per la Pr.
  • Influencers: Quante persone “influenti”, veri influencer o giornalisti parlano o condividono i tuoi articoli?
  • Outreach: Quanti utenti fanno domande rilevanti al tuo sito e-commerce?

Strategia PR: Tracciamento

Se hai appena iniziato, puoi tenere traccia manualmente da solo di tutte le tue menzioni di PR sui social media. Quando diventa sempre più difficile tenere traccia della totalità della tua campagna di pubbliche relazioni, significa che il tuo marchio è altamente riconosciuto.

Ma è anche il segnale che ti suggerisce di aggiungere un tool per tracciare.

Solitamente (e in generale), questi strumenti avranno alcune o tutte le seguenti
caratteristiche:

  • Elenco delle parole chiave che si desidera tracciare
  • Impostazione di pagine prioritarie (pagine a cui si desidera essere avvisati quando qualcuno menziona o le condivide sui social media)
  • Selezione delle piattaforme di social media in cui si desidera che lo strumento tenga traccia delle menzioni della propria pagina (Twitter, Pinterest, Facebook, Instagram, Reddit, ecc.)

A seconda dello strumento che utilizzi, ci saranno alcune funzionalità diverse, ma i concetti generalmente rimangono gli stessi sui vari tools.

Usa Il Social Listening per Migliorarti

I social media hanno permesso di avvicinare i clienti al brand, ed è molto più facile per ogni persona commentare o interagire con i brand in meno di un minuto.
Se come brand partecipi attivamente sui social media, fornendo assistenza, il cliente sarà gratificato di ciò, e ciò aumenterà la tua reputazione.

Social Listening: Metriche

Ecco le principali metriche da tenere in considerazione:

  • Le conversazioni dei clienti: Quante conversazioni hai sui social media con i tuoi clienti
  • Suggerimenti e Feedback: Quanti consigli o feedback ti mandano in clienti?

Social Listening: Tracciamento

Sembra cce ci stiamo ripetendo, ma il monitoraggio del tuo ascolto sociale dipende molto da quale piattaforma di social media è il tuo obiettivo principale.

Ad esempio, se stai cercando di saperne di più su Twitter, TweetDeck è uno strumento eccellente e gratuito per condurre un corretto monitoraggio dell’ascolto sociale.

Tutto quello che devi fare è impostare le ricerche di parole chiave appropriate e il software seguirà automaticamente le parole chiave così puoi rispondere prontamente con un tweet ai tuoi clienti.
Inoltre, poiché la maggior parte degli strumenti di ascolto social consentirà il tracciamento delle parole chiave (anche se i tuoi utenti non utilizzano @), puoi sorprenderli quando si dimenticano di taggarti nei loro tweet.

Ok, ora che abbiamo messo a punto un’efficace strategia di social media di lungo termine e siamo anche riusciti a definire i nostri obiettivi sui social media nel modo più chiaro e realistico possibile, quale dovrebbe essere la nostra prossima mossa?

L’azione…

Social e-Commerce: Come vendere attraverso i Social Media - Davide Mare -Best e-Commerce Post on The Web

Best e-Commerce Post on the Web:

Titolo
Social Commerce: How to Drive Social Media Sales in 2019

About the author
The A Better Lemonade Stand Content Team focuses on writing comprehensive, actionable, practical and resourceful content for our audience of ecommerce entrepreneurs wherever they are in the process of building, launching and growing their own ecommerce businesses.

Sito:
A Better Lemonade Stand Inc. 

 

(I commenti in corsivo sono considerazioni personali, in nessun modo imputabili all’autore dell’articolo)